.
Annunci online

  animaliediritti
 
Diario
 





 


10 maggio 2016

DUE ROM SGOZZANO UN CAPRETTO IN STRADA, LA CORTE LI ASSOLVE PERCHÉ ISLAMICI


 “LA FEDE RELIGIOSA PREVALE SUL DOLORE CHE SI PUO’ INFLIGGERE A UN ANIMALE”- - -

Una sentenza choc che sembra dare il via libera a qualsiasi pratica, anche se riconosciuta brutale, in nome della libertà di culto - Secondo la corte la macellazione islamica è violenta e crudele ma, in quanto praticata per motivi religiosi, trova una giustificazione anche se compiuta senza nessuna autorizzazione...


CAPRETTO CAPRETTO

Matteo Basile per “il Giornale”

 

Uccidere un animale in maniera violenta? Nessun problema, basta essere islamici e addurre giustificazioni religiose. È quanto emerge da una sentenza della Corte d' Appello del tribunale di Genova che ha assolto due rom, di fede islamica, che avevano massacrato un capretto, macellato con rito islamico anche se privi di qualunque autorizzazione igienico-sanitario per farlo. I due erano stati condannati in primo grado ma la Corte d' Appello ha completamente ribaltato la sentenza.
 

La fede religiosa, secondo la Corte, vince sul dolore che si può infliggere a un animale. La procedura di macellazione islamica infatti è formalmente consentita dalla legge a patto che si presenti una specifica richiesta e il tutto si svolga in ambiente consono. Eppure quanto accaduto due anni fa a Genova, di consono non aveva proprio nulla.

 

CAPRETTO CAPRETTO

I due rom, ospitati in un campo in Valbisgano, immediata periferia genovese, hanno sgozzato il capretto in mezzo alla strada, lo hanno appeso a testa in giù per poi lasciarlo morire dissanguato. Una scena definita «raccapricciante» dalle guardie zoofile che avevano denunciato i due. Peraltro compiuta in strada, davanti a tutti, senza il minimo rispetto della sensibilità di chi avrebbe potuto assistere alla scena.
 

Immagini terribili, tanto da portare alla condanna dei due a una sanzione pecuniaria da 4 a 6mila euro per «maltrattamento» aggravato dalle «sevizie per crudeltà e senza necessità».

 

CAPRETTO CAPRETTO

Ma a distanza di quasi due anni, ecco la sentenza opposta e tutto cambia. Assolti perché, come scrive il giudice Mauro Amisano, «l' ipotesi di crudeltà verso gli animali presuppone l' assenza di qualsiasi giustificabile motivo, poiché la crudeltà è di per sé caratterizzata dalla mancanza di un motivo adeguato e da una spinta abietta e futile.

 

Una pratica come il sacrificio rituale musulmano, che è di per sé crudele se parametrata alla sofferenza inflitta, non può essere considerata illecita poiché esplicitamente ammessa per il rispetto dell' altrui libertà religiosa, e quindi non lesiva del comune sentimento di pietà», specificando inoltre che «il limite allo svolgimento di queste pratiche è quello della necessità, nel senso che la macellazione senza stordimento preventivo della vittima è consentita solo ed esclusivamente nel contesto d' un rito religioso, com' è avvenuto nella fattispecie».
 

In buona sostanza la macellazione islamica è violenta e crudele ma, in quanto praticata per motivi religiosi, trova in ogni caso una giustificazione. Anche se compiuta senza nessuna autorizzazione. Anche se l' uccisione è avvenuta per strada. Anche se i due rom non avessero nemmeno minimamente pensato di rispettare le norme igienico-sanitarie previste dalla legge italiana. Una sentenza choc che sembra dare il via libera a qualsiasi pratica, anche se riconosciuta brutale, in nome della libertà di culto.
 

CAPRETTO CAPRETTO

Una decisione che rappresenta un precedente e che supera di fatto anche le scelte della politica. La Regione Liguria ha infatti da poco approvato una mozione che vorrebbe obbligare all' anestesia degli animali prima della macellazione con rito islamico. Mozione che, alla luce di questa sentenza, finisce direttamente nel cestino.




permalink | inviato da LiberaliPerIsraele il 10/5/2016 alle 20:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     aprile        giugno
 

 rubriche

Diario
Appelli
Cerca contatti
News
Iniziative
Appuntamenti
Info e recapiti
Esiti
Associazioni e siti
Animali in TV
Piccole cronache
ADOZIONI
Dossier ed informazioni

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Animali e Diritti
LAV Lega Anti-Vivisezione

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom